Home » Genova, gli atei e le danzatrici…

Genova, gli atei e le danzatrici…

Un’altro post d’attualità nel mio blog… che ormai stia diventando un vizio?

La mattina d’abitudine sfoglio il Corriere facendo colazione, e stamattina la mia attenzione si è posata sugli “autobus atei” che saranno in circolazione a Genova a partire dal mese di febbraio. Ora, io, dal basso del mio agnosticismo non so se Dio esiste o non esiste, ma non mi sembra che il posteriore di un autobus sia il luogo migliore dove discettarne…. Non so perchè ma a me il claim (La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno) sembrerebbe ironico e divertente nel caso di una campagna anti-droga…

autobus atei

Se volete leggere la notizia sul Corriere online: Anche a Genova gli autobus “atei”

La seconda notizia su cui mi soffermo non ha bisogno di commenti: voglio solo ricordarla, con grande tristezza:

I talebani del Pakistan massacrano la ballerina

Comunque sì va bene, in prima posizione in alto continuate pure a tenere le notizie della Casa del Grande Fratello…..

Inezie simili:

5 Responses to “Genova, gli atei e le danzatrici…”

  1. Filemazio says:

    Ciao….

    sono d’accordo con te, a prescindere se si crede o meno,

    a prescindere dal definire buone o cattive le due notizie,

    non mi piace il mezzo, (si noti la bivalenza),

    mi sembra comunque argomento degno di rispetto e di discussioni in ambiti consoni, non a modo di jingle pubblicitari…..

    ciao

    e buone cose

    filemazio

  2. pierthebear says:

    ciao yasmina,certo che viviamo in un mondo di contradizioni continue però ho un’idea..mettiami tutti i partecipanti al grande fratello sull’autobus ateo e mandiamolo in Pakistan senza fare fermate!!vedrai quanto ne parleranno i giornali (specie studio aperto)..invece della povera ballerina nn si è saputo niente…ciao triste..Pier

  3. bloggando says:

    Ciao, sei stato citato su bloggando.splinder.com, Blog della Redazione di Splinder

  4. stefanone says:

    ottimo collegamento tra la prima e la la seconda notizia. c’è troppa religione nel mondo.

    (francamente, questa pubblicità dell’uaar è geniale, nel senso che gli ha prodotto un ritorno pubblicitario enorme senza neanche essere uscita 😀 )

  5. MrPokoto says:

    Anche secondo me la pubblicità è tutta per l’uaar. Siccome sono cattolico, e ironico, ne propongo un’altra: Dio esiste, e fulminerà tutti quelli dell’uaar.

    Comunque, non credo che ciò sia davvero offensivo. Suvvìa, un po’ di ironia!

    Infondo chi ha mai dato retta alle pubblicità sugli autobus?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.