Home » Cosa rimane

Cosa rimane

Cosa rimane… Cosa rimane a chi – come me – non può intervenire sulle cose, non può plasmarle, non può indirizzarle dove vorrebbe? Cosa rimane, quando l’anima si spezza e perde frange di se stessa? Cosa rimane, quando il corpo non può contenere un grido, il mio grido d’amore, per amore…

Impotenza dinnanzi agli eventi. Resistenza di trave di ferro che non cede, non flette, rimane ad incassare i flutti, colpo su colpo.

Cosa rimane… Cosa rimane a chi – come me – non ha più lacrime di preghiera, non ha più suoni di invocazione, perchè non ha più un credo, una religione, una fede in Qualcuno che possa aiutare? Cosa rimane. Non ho più Nessuno a cui chiedere, Nessuno da pregare.

Vanità. Vano resistere, combattere, sperare. Vanità. Nulla rimane. Non la mente, non il cuore, non un dio trascendente. C’è solo un destino freddo, impersonale, sordo, cieco, indifferente.

Indifferente. Tutto quello che accade doveva accadere. In tale maniera, indifferente.

Inezie simili:

2 Responses to “Cosa rimane”

  1. unpodime says:

    ..cosa ti dico io che in questo momento possa ‘suonare’ giusto? e chi sarei io per dirti?

    yas..?

  2. Fogliadivite says:

    cosa rimane? noi, per quanto poco possa sembrare

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.