Home » citazioni | Gabriel Garcia Marquez

citazioni | Gabriel Garcia Marquez

Modestia: jamais couché avec. Carmelo Bene citato per mediazione. Forse invece dovrei impararla un po’ di modestia, un po’ di umiltà… sforzarmi almeno ogni tano. Forse dovrei. Ma se non sono la prima donna mi indispettisco. Troppo viziata da bambina, probabilmente.

Fino a qualche giorno fa per me Gabriel Garcia Marquez era il nome di uno dei più grandi scrittori dell’America Latina, del secolo scorso per lo meno. Un paio di suoi libri impolverati sulle mensole più alte: Cent’anni di solitudine (mai andata oltre la prima pagina) e L’amore ai tempi del colera (questo a dire il vero credo sia in qualche scatolone in cantina).

Poi compro Dell’amore e di altri demoni, inizio a leggerlo un paio di sere fa, non riesco a staccarmi dalle sue pagine. La magia che lo percorre mi avvolge e mi lega a sè. I personaggi triviali eppure fiabeschi, così carnali e al contempo poetici. Non so capacitarmi di non averlo scoperto prima.

Comunque c’è una storia dietro a L’amore ai tempi del colera. Avevo 23 anni, stavo scrivendo la tesi e passavo le mie giornate nell’archivio di Lucca. Un ragazzo mi “corteggiava” (chissà se ancora si dice così) con molta gentilezza. Io flirtavo senza alcun interesse, con molta stronzaggine (o con somma sventatezza).

Terminato il periodo di ricerche in archivio, ritorno ad Imperia. Lui mi scrive, dapprima per rinfacciarmi un atteggiamento non cristallino (leggasi da gatta morta). Poi un giorno mi arriva un vecchio libro, con una dedica, che diceva pressapoco: Mi hai chiesto il perchè del mio amore: leggi questo libro, capirai perchè.

Questo libro era ovviamente L’amore ai tempi del colera. Io non l’ho mai letto, un fondo di inquietudine mi ha sempre trattenuto dal farlo. Ma dopo Dell’amore e di altri demoni credo proprio che lo andrò a cercare (chissà in che scatolone è finito…).

Cosa c’entra tutto questo con la prima riflessione? Nulla. E pensare che il titolo di questo post originariamente era Tag e Metatag….

Inezie simili:

2 Responses to “citazioni | Gabriel Garcia Marquez”

  1. L’amore ai tempi del colera contiene alcune delle pagine d’amore, appunto, più belle e ironiche che io abbia mai letto. Mi sembra che quel ragazzo ti abbia fatto a suo tempo una dichiarazione bellissima e piena di poesia.

    Ma tu sei sfuggente, non immodesta – se posso permettermi.

    V

  2. alessandra says:

    Vale, sì, sfuggente … ahimè lo sono… e il brutto&bello è che pure mi piace esserlo :/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.