Home » dilemmi esistenziali

dilemmi esistenziali

barrette sostitutive del pasto

Dunque io vorrei capire perchè.
Pausa pranzo, esco e vado all’Esselunga. In coda alla cassa (coda piuttosto lunga, ahimè) mi soffermo a guardare gli espositori con le barrette sostitutive del pasto, e mi chiedo. Mi chiedo: “Ma perchè?”

 

Se il problema è il controllo del peso, non è forse meglio, non è forse più sano mangiare una bella insalata, della frutta, della verdura lessa… della bresaola…. del tonno…. un petto di pollo….. Non mi sembra così terribilmente difficile saper scegliere una alimentazione sana ed equilibrata…. tutt’altra cosa è effettivamente sceglierla (in me subentra il fattore golosità che mi allontana dalle scelte sane e mi spinge a scelte più goderecce… ma insomma, a livello di principi teorici mi è ben chiaro cosa dovrei e non dovrei mangiare…).

Se il problema è “la praticità”, è dunque più pratico sgranocchiare una barretta che mangiare un toast? E’ così calorico e insano mangiare un toast, da far preferire un rettangolo di cartone liofilizzato?

Non me ne vogliano gli utilizzatori di barrette, ma anzi, mi aiutino a capire il perchè (che io rischio di non dormirci la notte se non ho una risposta…. ).

Inezie simili:

  • nessuna

12 Responses to “dilemmi esistenziali”

  1. stefanone says:

    non hai nessuna amica con disturbi alimentari conclamati, vedo

  2. stefanone says:

    dimenticavo: 😛

    🙂

  3. alessandra says:

    in effetti no…. ma il fatto è che mi sfugge come un prodotto sintetico possa essere meglio di un prodotto “naturale” (per quanto sia rimasto di naturale nella alimentazione di oggi…)

  4. pierthebear says:

    hihihhi…mi piacciono le barrette di “cartone liofilizzato”però con me non funzionano…forse perche ci spalmo sopra la nutella e li “puccio” in una tazza di cioccolata calda fumante….hahahaha ciao yas. un saluto…pier

  5. ROCKPOETA says:

    Mai mangiato roba del genere. Concordo con la tua disamina ed aggiungo che quelle robe mi sembrano delle schifezze chimiche forse neanche così sane e salutari per il nostro organismo.

    Ciao ed un bacio!

    Daniele il Rockpoeta

  6. unpodime says:

    sai che c’ho pensato seriamente a sta cosa?.. vero.. – allora.. io credo che non sia tutta ‘na schifezza.. – tu prendi una come me, per esempio.. che non si cucina.. che la carne la mangia se va a fare qualche grigliata con amici.. che la verdura la compra congelata e nel freezer continua a giacere.. – la frutta.. alla fine faccio i giorni interi per finirla prima che vada a male.. – insomma yas.. – per farla breve.. non ho mai mangiato quelle barrette.. ma letto i contenuti.. – e credo.. che se mangi quelle, copri quanto il corpo necessita in vitamine, proteine, carboidrati & co. – ma è anche vero.. che non saziano.. che l’occhio non ha avuto la sua parte.. – e non credo che chi mangia quelle, mangi quelle e basta.. it’s all a vicious ring you know.. – ma alla fine.. c’è anche chi vive d’illusioni.. – io preferisco tenermi la verdura nel freezer e mangiare le mandorle.. che poi, dieci mandorle contengono la stessa quantità di proteine come una fettina di carne.. voilà 😀 ..io dovevo fare la nutrizionista.. altrochè :-p

  7. ….umm……io direi che se ti danno una risposta chiamami perchè da sempre ho il tuo stesso dubbio……

    bacio^^

    Bibi

  8. alessandra says:

    @ pier –> nutella e cioccolata hihi.. non ci posso credere 🙂

    @ daniele –> io invece le ho pure mangiate … per rendermi conto appieno della sensazione di chimicità 😀

    @ monia –> secondo me tu dovevi fare la nutrizionista quanto me… a nostro modo … a nostro modo mangiamo sano …. 🙂

    @ bibi –> che da sempre noi si abbia questi dubbi non è tanto un buon segno…. ahahahah

  9. matris says:

    ciao YAs, per le barrette ..

    direi che agli usufruitori piacciono proprio per la forma e la sostanza che racchiudono, quando corri in bicicletta o alla palestra dopo uno sforzo, non c’è zia pina con le sue tagliatelle tirate con la mescola e la sugosa sostanza di una buona amatriciana..

    Detto questo ovvio dettaglio, insisto sul fatto che fanno in..

    comperarle (salate) tenerle, ma sopratutto mostrarle, mentre si mangia, convinti come è uopo che la convivialità del momento sappia dar luce alla modernità del sapere essere al tempo stesso icone pubblicitarie, quindi usufruire del ritorno mediatico in fatto di immagine positiva..

    e li casca l’asino sciocco…

    un saluto a 1000 Kalorie

    ciao mao

  10. Allora, tu sai che NON devi farmi parlare di alimentazione e ora sono affari tuoi 😛
    Stavo per andare a letto… ma mi è venuta la voglia di risponderti, ovviamente subito dopo aver messo la mia barretta peso forma quotidiana nello zaino… o meglio, due… così ho quella di scorta nel caso il giorno dopo, come spesso succede, me la dimentichi 🙂
    Quindi, io mangio mezza barretta sostituitva a metà mattina, e mezza a metà pomeriggio… le due barrette “consigliate” danno circa 200 kcal e sono decisamente poco per il mio metabolismo, le uso come snack e non come pasto sostitutivo.
    Perchè usare le barrette? Per il semplice fatto che il rapporto grassi/proteine/carboidrati è decisamente tarato in modo da venire in contro alle esigenze di perdite di peso. Le enervit, in generale, fanno pena, troppi carboidrati anche con meno calorie. Praticamente una fame della madonna e non eviti il picco glicemico. Meglio le peso forma, piu proteiche e piu caloriche, ma sempre come snack (intendo, usare come snack i “pasti sostitutivi”, le barrette “snack” costano un tuono… non convengono economicamente). Se proprio si è disperati, si può anche fare il pasto come dicono loro, con due barrette, ma meglio portarsi della frutta secca che da calorie in piu e acidi grassi. Altrimenti dopo un’ora si è per terra coi crampi per la fame.
    Infine la risposta al perchè. Assolutamente d’accordo che non devono essere usate, come dicevo prima se non per casi particolari, come sostitutivo di un pasto, e che è sicuramente meglio bresaola, insalata, tonno o pollo. Per quanto riguarda la comodità, invece, sicuro che il toast a livello di “qualità della materia prima”, a meno che non te lo prepari Jason con la sua sega a motore, sia meglio di una barretta “sintetica”. Ma il toast, pur avendo le calorie “giuste”, ce le ha nel posto sbagliato. Sorvolando sulla qualità del prosciutto che viene spesso usata per un toast medio, a meno che non te lo faccia tu, il pane bianco comunemente usato nei toast ha un’indice glicemico altissimo. Significa che il tuo corpo assume le calorie in maniera rapida con un picco, invece che gradualmente come con una barretta. Quindi, se toast e barretta hanno calorie equiparabili, poniamo 200, la barretta la assimili in 2 ore grazie al contenuto proteico alto e agli zuccheri minori, il toast lo assimili in una. Ma se in un’ora non consumi 200 calorie ma ne consumi 150, 50 calorie vengono convertite in grasso. Cosa che con la barretta non succede. Praticamente il Toast è l’equivalente di una bustina di zucchero. Unisci questo alla spalla/prosciutto ricca di grassi saturi, e alla fontina che magra non è… Insomma vai di bresaola, il toast lascialo perdere, se proprio devi fatti un panino integrale con mozzarella, bresaola e insalata … ma voglio vederti a trovare un posto che li faccia a milano 😀
    Se ti serve altro, sai come “attivarmi” 😛

  11. alessandra says:

    Ale… ahahahahahaah …. ok ok, ho capito che sei un sostenitore delle barrette…. comunque non metto in dubbio che dal punto di vista “chimico” apportino le giuste calorie con corretta proporzione fra carboidrati, proteine ecc. …. il fatto è che rimangono pur sempre terribilmente sintetiche…. e preferisco uno snack un po’ più sbilanciato ma naturale ad uno snack perfetto ma sintetico….
    (ps. ricorda che io sono quella delle insalate di pesce da Enrico 😉 e della cena a base di latte….. )

  12. Questo blog non ha la notifica via email delle risposte ai commenti! Ma chi te l’ha configurato, sbirulino? 😛
    Cmq, lascia stare le insalate da Enrico… sono d’accordo con te sul fatto che sapere quello che si deve mangiare, e attenersi effettivamente alla dieta ideale sono due cose molto lontane tra loro 😛
    Comunque, riguardo alla sinteticità… beh… proteine del latte e fibre inserite nelle barrette non sono, purtroppo, tanto lontane da pane, prosciutto e formaggi che oggigiorno consumiamo, almeno dal punto di vista della “chimicità” intrinseca 😛

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.