Home » Al passaggio del tempo

Al passaggio del tempo

Vivo in questa casa da dieci anni, i primi due mesi senza mobilio ad eccezione di un tavolo, la rete del letto e un vecchio comodino su cui stava il forno a microonde. I vestiti appesi in un armadio di plastica e la biancheria in grandi scatole colorate che in seguito avrei utilizzato per i costumi da danza.

All’incirca in questo periodo, dieci anni fa mi avrebbero consegnato i primi mobili, la cucina e gli armadi a segnare il vero e proprio inizio della mia residenza in questo luogo.

Dieci anni: un tempo lungo, un tempo breve. Scherzando diciamo come passa il tempo, quando ci si diverte. Così questi anni sono scivolati velocemente uno dietro l’altro, eppure nella memoria alcuni sono più brevi, altri più lunghi. Paradossalmente, il tempo scorre via più rapidamente quando siamo impegnati in molte attività, eppure a distanza quei periodi ricchi di esperienze ci appaiono più duraturi degli altri.

Così lungo ricordo il 2003, e rapidi gli anni seguenti (ad eccezione degli intensi viaggi). Così lunghissimi mi paiono questi ultimi 2 anni, che pure fuggono dalle dita senza che riesca a rallentarne il passaggio. Forse li ricorderò infiniti domani: oggi corro insieme alle ore, a minuti ad incastro come matrioske.

Inezie simili:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.