Home » Venezia appoggiata sul mare

Venezia appoggiata sul mare

Venezia che muore, Venezia appoggiata sul mare,
la dolce ossessione degli ultimi suoi giorni tristi, Venezia la vende ai turisti,
che cercano in mezzo alla gente l’Europa o l’Oriente,
che guardano alzarsi alla sera il fumo – o la rabbia – di Porto Marghera…

Così canta Guccini in Venezia. Per me Venezia è una città sempre affascinante, meglio quando di turisti in giro ce ne sono (relativamente) pochi, come è stato in questo week end. Una gita fuori porta improvvisata, decisa all’ultimo momento, in corsa: sabato ci siamo fermati sulla riviera del Brenta, in una bellissima villa adibita ad hotel. Il cortese proprietario ci ha dotato di biciclette e abbiamo pedalato per le vie di campagna, lungo canali e distese verdi. Domenica invece siamo arrivati a Venezia, percorrendo il lunghissimo ponte che si inoltra nella Laguna, e abbiamo girato per ore perdendoci nel dedalo di viuzze e canali. Arrivati nella zona dell’Arsenale, abbiamo seguito i suggerimenti di un veneziano che ci ha indirizzato nel Sestiere del Castello, la vecchia Venezia, deserta da turisti. Prima di ricongiungerci con il Sestiere di San Marco abbiamo percorso vicoli talmente stretti da passarci appena e  sentito il rumore dei nostri passi sul lastricato lungo calli silenziose.

Il tempo clemente ci ha donato immagini ricche di colori e riflessi, che ho tentato di rubare con la reflex (e a questo proposito devo condividere la mia ultima scoperta: le nuove funzionalità di editing dell’ultima versione di Picasa… provare per divertirsi, ci sono anche gli effetti Lomo, Holga, Cinemascope, Crossprocessing, zoom focale e persino la funzionalità “schizzo a matita”… tutti effetti che alla fin fine non userò spesso, ma vale la pena provarli!).

Così, ecco Venezia riassunta da me in pochi scatti:

Venezia

Inezie simili:

5 Responses to “Venezia appoggiata sul mare”

  1. monia says:

    ..bella venezia.. ma è rimasta incantata.. fuori tempo.. fuori vita.. ecco.. a me a venezia è mancata la sua vita.. e nemmeno i turisti sono riusciti a farla pulsare.. infondo.. un vero peccato – ho già sentito parlare di picasa.. dici valga la pena? io pensavo di comprarmi photoshop.. hmm – nottebella

  2. alessandra says:

    E’ vero, trovare un veneziano a Venezia è dura… 🙂 Però io la trovo affascinante, fra calli e canali è tutto un susseguirsi di scorci bellissimi 🙂

    Riguardo al photo editing…. Photoshop è ottimo ed è sicuramente lo strumento giusto se vuoi fare un editing professionale…
    Io uso Picasa perchè ti consente di lavorare le foto in maniera molto rapida, applicando anche qualche effetto…. ed è gratis 🙂 (lo puoi scaricare su picasa.google.com).
    Chiaramente, il livello di editing che puoi fare con Picasa è piuttosto basic…

  3. monia says:

    sta proprio il punto cruciale.. non ho il tempo ne la voglia di star dietro ore ed ore all’editing (perchè non ne capisco niente :o( ) ..time will tell :o) merciii

  4. Titti says:

    Bella Venezia e bella la villa….e come fa a non piacermi con quel nome????? 😀 😀 😀

  5. Barbara says:

    …e pensare che anni fa nemmeno mi piaceva, Venezia….
    bacio 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.