Home » riflessioni di un giorno grigio

riflessioni di un giorno grigio

Sai, pensavo. Fondamentalmente sono una spugna. E non lo dico perché mi piace bere, o forse non solo. Il fatto è che leggo, osservo, discuto, incamero…. rielaboro. E poi tutto torna fuori rilavorato da me.

Raccolgo pietre preziose e sassi grezzi: incamero tutto, affastello, impasto con un poco di sputo e polvere e voilà, ecco un castello da riciclo. Nelle mie parole risuonano echi di cose ascoltate, dimenticate e sepolte perché possano rivivere sotto forma diversa.

Sono una spugna immemore. O una plagiatrice inconsapevole. O la ruota di un mulino: gira, macina, tritura. Ma la farina che ne deriva è anche la tua.

Sai, pensavo. Lo sto dicendo un po’ troppo spesso ultimamente, non ti sembra?

Inezie simili:

10 Responses to “riflessioni di un giorno grigio”

  1. ROCKPOETA says:

    Pensare é importante; poter condividere il proprio pensiero lo é altrettanto. E non solo virutalmente ma anche nella vita di tutti i giorni con chi hai o vorresti avere davanti

    Un bacio

    Daniele il Rockpoeta

  2. alessandra says:

    Daniele, sono infinitamente d’accordo 🙂

  3. unpodime says:

    e menomale che hai della materia che lavora e pensa yas.. pensa se fosse diversamente? (i know it can drive you mental.. but it’s the better way round ;o) ) ..baciotto coi pizzichilli 😀

  4. Sai, pensavo… il tuo giorno non mi sembra poi così grigio. Anzi, a me dà la sensazione di un bello giallo dorato, quello del grano che tu macini, impasti, rielabori…

    V

  5. alessandra says:

    @ Monia: I know it can drive you mental….. mammamiaaaaa …. tu tocchi sempre le corde giuste 😉

    @ Vale: grigio grigio il cielo…. e allora è meglio che ci impastiamo noi un po’ di colori 😉

  6. unpodime says:

    similitudini :o) e mi sa non poche 😀

  7. non sei l’unica 🙂

  8. tage says:

    …anch’io penso e ripenso e studio tutte i possibile punti di vista con cui analizzare un certo argomento, un evento, un episiodio, una emozione….finchè non salta fuori una visione accartocciata, impastata, alle volte confusa….ma di certo MIA

  9. alessandra says:

    Ciao Tage, benvenuto 🙂

    E sai sì, anche io penso che la mia visione sia mia…. ma poi ci sento l’eco di tante altre cose, di tante altre esperienze dentro… e beh in fondo siamo esseri sociali, o no? 😉

  10. alessandra says:

    e comunque oggi sul Corriere c’era un articolo che parlava proprio di questo… di questo riecheggiare anche nella creatività idee o fatti già sentiti e visti, e citava franklin e Rodin… e io invece mi ricordo che c’era qualcuno che teorizzava l’arte di copiare…. ma non ricordo chi fosse… memoria mia farlocca…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.