Home » Keep it wild!

Keep it wild!

Keep it wild Si programmano molte cose, ma spesso le più belle giungono inaspettate. Come scoperte inattese di un girovagare all’interno di un perimetro grossolanamente definito.

Andiamo a Chelsea per un giro delle gallerie d’arte, e subito notiamo una sopraelevata accessibile a piedi. E’ una vecchia rotaia trasformata in passeggiata in mezzo al verde. E per verde non si intendono aiuole ordinate, ma erba e fiori selvatici: Keep it wild, raccomanda il cartello.

Poi le gallerie d’arte, e questa volta non ci limitiamo a quelle visibili dalla strada, ma ci inoltriamo in quelle “nascoste”, fino all’undicesimo piano di capannoni industriali ormai sede di esposizioni di artisti. Tante opere interessanti, altre meno, o forse solo meno comprensibili per me. Ma ancora una volta la chiave è il lasciarsi sorprendere, abbandonare ogni tentativo d’ordine e comprensione raziocinante: solo allora, con occhi ben aperti e mente silenziosa, si può vedere. Non necessariamente il pensiero dell’artista, ma l’emozione che ci comunica, la vibrazione che arriva diretta al cuore.

Inezie simili:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.