Home » sono ancora qui

sono ancora qui

Sono ancora qui, non mi sono mossa, con il groppo in gola, le lacrime strette fra le ciglia, imbrigliate. Sono ancora qui, in questo volgere dell’anno incappucciato di neve, ammantato di freddo.
Mi manca il tempo per me, tempo per leggere, scrivere, disegnare…. dormire anche. Mi manca il tempo, eppure ne disperdo a piene mani in inezie, girovagando in rete alla ricerca di qualcosa che non conosco, soltanto per il gusto di cercare, di curiosare, forse di aspettare.
Apetto. Che finisca l’anno, che finisca il tempo. Aspetto la fine del 2008 come se gennaio dovesse portare con sè – per il fatto stesso di essere gennaio, per il fatto stesso di essere un anno nuovo – dovesse portare con sè la felicità. O magari la serenità soltanto.
Raccolgo rami secchi, li spezzo, li getto ad ardere. Io sola in mezzo a questo cumulo di sterpi, io soltanto come virgulto reciso, con la linfa che continua a sgorgare da quel taglio lontano, cremisi e bianca, come linfa e sangue.
Vorrei una primavera con nuovi fiori, i fiori che ho amato non esistono più per me… qualcuno dovrebbe creare delle specie nuove:  incroci, colori, profumi che nulla abbiano a che vedere con l’esistente, con il passato.
E vorrei uno straccio, uno straccio di panno grezzo e pesante, per strofinare a fondo la mia anima con pulizie di primavera che eliminino tutta la polvere. I rami tagliati ne hanno lasciata troppa: polvere, segatura, truccioli…. e piccoli batuffoli di niente, quei batuffoli che si annidano a volte negli angoli o sotto i mobili…. eccoli qui, nascosti negli angoli del cuore e della mente.
Dicotomia superata da un’unica freccia, spuntata e scagliata con mira fallace. Che misera mira ho io…. le mie frecce finiscono in mare, naufragano nei flutti e si perdono. Che se anche la mia mira fosse migliore, non avrei un bersaglio al quale mirare. Non avrei un punto, non avrei un segno, perchè tutto è evaporato.
Vita e morte si confondono, vivo il mio niente e nel nulla mi abbandono.

Be Sociable, Share!

Inezie simili:

2 Responses to “sono ancora qui”

  1. stefanone says:

    meglio non scagliare troppe frecce…



    magari ne hai già scagliate a sufficienza 🙂

  2. pierthebear says:

    ciao yasmina ,ci si risente!!!hai fatto un bellissimo post,vero e molto profondo…che ti posso dire…spalanca tutte le “tue finestre” e lascia che il vento entri e porti via tutti i “batuffoli” che hai dentro e vedrai che una fracciata dritta al cuore ti arriverà anche a te!!ben tornata tra noi..Pier

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.