Home » nebbia

nebbia

Milano nebbiolina. Attraverso piazza Einaudi, le sagome dei cantieri si smarriscono in atmosfera sospesa, i palazzi tendono le loro cime golose tuffandosi in una festa di zucchero filato.

La nebbia, mi piace. I contorni delle cose si sfumano, si sfilacciano nell’indefinito: che è come dire si protendono verso l’infinito. Tutto sembra possibile, la realtà perde i suoi confini, diventa plasmabile, flessibile, mutabile. La nebbia confonde sogno e realtà, e in questa mattina onirica la mia vita non ha limiti.

 

P.S. Questo post è stato scritto in auto. Non su un taccuino, non su un palmare, ma sul pc portatile acceso appositamente. Forse sono davvero svitata.

Be Sociable, Share!

Inezie simili:

5 Responses to “nebbia”

  1. Non sei svitata…poco!!!

    Se ti fermava la polizia cosa dicevi: “Io sapevo che era vietato parlare al cellulare, mica usare il portatile”

  2. alessandra says:

    hihi ma no martiii… ero ferma 🙂 mi sono fermata per scrivere!!! OK OK nessun problema con la polizia stradale… forse qualche problemino con la neuro 😀

  3. ma non sei svitata totalmente se non ti colleghi a internet con la connessione del cellulare e posti il post via bluetooth 😛

  4. alessandra says:

    “utente anonimo” … ahahahah hai ragione… come dire…. alla follia non c’è mai limite 🙂

  5. pierthebear says:

    ciao yasmina.il post è molto bello (come sempre) sai scivere al pc con la nebbia penso che ti toglierebbero circa 75 punti sulla patente!!!ma che importa l’importante è provare le sensazioni che hai descritto…un saluto…Pier

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.