Home » essere ordinari

essere ordinari

 
A volte accade che diventi integro – si tratta di momenti rari. Osservi l’oceano, la sua incredibile potenza – e all’improvviso dimentichi ogni tua divisione, la tua schizofrenia svanisce; ti rilassi. Oppure, mentre cammini per l’Himalaya, vedendo la neve vergine di quelle vette imponenti, all’improvviso una quiete ti avvolge, e non occorre che fingi, poiché con te non c’è alcun essere umano con il quale fingere. Ti integri. Oppure, ascolti della musica magnifica – ti integri. Ogniqualvolta, in qualsiasi situazione – non importa quale – diventi un’unità, sei avvolto da una pace squisita, in te sorgono felicità e beatitudine. Ti senti appagato. Non occorre aspettare – quei momenti possono diventare la tua vita naturale. Quei momenti straordinari possono diventare quotidiani, cose di tutti i giorni – in ciò si riassume l’intero sforzo dello Zen. Puoi vivere una vita straordinaria, vivendo una vita del tutto comune: tagliando la legna, facendo ceppi da ardere, portando acqua dal pozzo puoi essere intimamente in pace con te stesso. Pulendo il pavimento, cucinando, lavando i vestiti, puoi essere perfettamente a tuo agio, poiché ciò che conta è il tuo agire con totalità, godendo ciò che fai, deliziandoti nelle azioni più semplici.
Osho Dang Dang Doko Dang Chapter 3

Be Sociable, Share!

Inezie simili:

One Response to “essere ordinari”

  1. pierthebear says:

    ciao yasmina, passo per un saluto,io non ne capisco tanto di filosofie orientali,però sono sicuro che c’è qualcosa di speciale in essa!non sò se centra ma una volta la mia ex mi regalò un giardino zen sabbia fine,sassolini,palline e io lo plasmo con un piccolo rastrello…e mi integro , mi appago!!devo dirti però che il solito effetto lo ottengo guardando forret gump!un saluto;)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.